Pharmacie sans ordonnance livraison rapide 24h: acheter viagra en ligne en France.

Microsoft word - monviso.doc

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI
Via IV Novembre, 9 –Arcore –Tel. 039/6012956 –Cell. 347/9471002
ANELLO DEL MONVISO
8-9-10 settembre 2007
PARTENZA ALLE ORE 07,30 DAL PIAZZALE DELLA STAZIONE DI ARCORE
Accesso automobilistico: Cuneo –Castello di Ponchianale
Primo giorno: trasferimento da Arcore a Castello di Ponchianale e salita al Rif. Q. Sella
Tempo di salita: 5 ore Dislivello in salita: 1200 m. Equipaggiamento: da media montagna.
Secondo giorno A: dal rif. Q. Sella al Rif du Viso (CAF) passando per il Rif. Giacoletti facendo il
sentiero del Postino Tempo: 6.30 ore circa. Dislivello in salita: 1100 m. Difficoltà: EE
Secondo giorno B: dal rif. Q. Sella al Rif du Viso (CAF) passando per il Pian del Re Tempo: 5.30 ore
circa. Dislivello in salita: 1000 m. Equipaggiamento: da media montagna Difficoltà: F
Terzo giorno: Dal Rif. Du Viso a Castello di Ponchianale e ritorno ad Arcore
Tempo: 4.30 ore Dislivello in salita: 400 m Equipaggiamento: da media montagna Difficoltà: F
1° giorno. Presso la chiesetta di Castello si rimbocca una mulattiera segnalata (GTA) che sale verso
nord est e poi entra nel Vallone di Vallalta, tagliandone a mezza costa il lato destro idrografico.Giunti a
quota 1900 m circa si abbandona la mulattiera per il rif, Vallalta e si scende a destra per attraversare il
torrente su una passerella. Si passa accanto alle diroccate Grange Gheit (1912 m) e si prosegue sul
sentiero segnalato che i innalza nella boscaglia con alcune svolte, lasciando a destra una diramazione per
i
al bellissimo Pian Meyer (2126 m). Innalzandosi con vari tornanti fra i detriti si raggiunge una strettoiache conduce alla conca superiore. Si lascia sulla sinistra il sentiero che conduce al bivacco Bertoglio epr Sigiunge in breve al passo Gallarino (2727 m), si gira a sinistra e si scende per una pietraia, poi si prosegue verso nord. Seguendo il segnavia si attraversala selvaggia conca che ospita i laghi delle Sagnette e si arriva in vista del bellissimo lago Grande diViso, si lasca il lago a sinistra e si è in breve al Rifugio Quintino Sella (2640 m).
2° giorno. Dal Rif. Sella s
depressione del Colle dei Viso (2650 m) tra il Monviso e il Visi Mozzo. Si procede fra grossi massi,
costeggiando il Viso Mozzo, poi si scende con varie svolte sulle pendici nord occidentali della Rocca-
Trunè. Il sentiero piega quindi verso ovest, poi scende con altri tornanti verso il Lagho Chiaretto, dal
caratteristico colore lattiginoso. Tagliando a mezza costa i ripidi pendii che sovrastano il lago si arriva
ad un bivio a quota 2320 m circa. Ora ci sono due possibilità:
A) Rif. Q. Sella –Rif. Giacoletti - Sentiero del postino - Rif. Du Viso
difficoltà EE
Si lasca a destra il sentiero che scende al Pian del Re, e si prende a sinistra un sentiero che sale alla basso il Lago Lausetto, fino ad incontrare a quota 2476 un altro sentiero proveniente da Pian de Re.
Salendo a sinistra fra erba e pietrame si raggiunge una spianata coperta di massi (2560 m). Proseguendoa destra sul sentiero principale si rimontano le ripide pendici meridionali delle Rocce Alte pio si piega asinistra e si percorre una conca detritica, fino alla sella tra le Rocce Alte e Punta Udine, dove sorge ilrifugio Giacoletti (2741 m)Dal rifugio si scende verso nord seguendo i segnavia lungo scorgere sulla sinistra, a quota 2500 m circa, una placca inclinata attrezzata con catene. Qui inizia ilSentiero del Postino. Abbandonato il sentiero che scende un canalone, si sale diagonalmente la placcai destra fra le pietraie fino a incontrare, a quota 2600 circa, la mulattiera che sale dal Pina del Re verso ilColle delle Traversette.
B) Rif. Q. Sella –Pin del Re - Rif. Du Viso
difficoltà F
Dalla conca del Lago Chiaretto si arriva al bivio di quota 2310 m e si continua sul sentiero principalec il Lago Fiorenza (2113 m) Raggiunto il bellissimo lago, lo si costeggia a est, quindi la mulattiera scendea tornanti al Pian del Re (2020 m). Dal Pian de Re si segue la carrareccia che sale in diagonale versoovest, prosegue al centro del vallone, poi comincia a salire verso nord con lunghi tornanti che portano alPian Armoine (2485 m). Ora la mulattiera sale in mezza costa verso ovest, e raggiunge il bivio doveconfluisce il Sentiero del Postino.
Itinerario in comune
Si segue ancora la mulattiera verso sinistra arrivando, con stretti tornanti, alla conca detritica del Pian
Mait (2700 m) si passa nei pressi della Fonte Ordi (2787 m) e si continua sul ripido sentiero tra
sfasciumi, raggiungendo un altro bivio. Qui si può abbandonare il sentiero che sale al sovrastante Colle
del
tra la neve e la parete( se il passaggio è ancora ingombro, bisognerà tornare indietro e salire al Colledelle Traversette). Usciti sul versante francese, si effettua una lunga traversata in mezza costa sotto unaparete rocciosa, poi si piega a sinistra scendendo a svolte. Usciti in una conca di pascoli si raggiunge laconfluenza del sentiero che proviene dal Coll Selliere subito dopo si raggiunge un altro sentiero, es Buco dei Viso previo valutazione delle condizioni (presenza di neve) e consulto con i gestori dei rifugi 3° giorno. Dal refuge du Viso si segue il sentiero che và in leggera discesa a mezza costa, in direzione
sud est, poi riprende a salire e va ad attraversare il torrente Guil (2450 m), si sale al Lac Lestio (2510 m)
, lo si super sulla sponda meridionale, e con tornanti si arriva al Passo Vallalta (2815 m). Dal colle si
scende nel vallone omonimo raggiungendo presto un bivio (cartelli per la salita al monte Losetta), si
rimane sul sentiero principale e si arriva in breve al Rif. Vallalta (2450 m). Da qui si segue direzione sud
e ci si abbassa gradualmente sul Pian Para (2350 m) sulla destra orografica del torrente ,che si attraversa
nel
sentiero fatto in salita. In breve tempo ci si abbassa fino ad arrivare a Castello (1630 m) Per una migliore organizzazione delle gite, siamo tutti invitati ad iscriverci e a versare le rispettive quote(anticipo di 20€ dì prima delle gite. Ci aiuterete ad evitare contrattempi e spiacevoli malintesi.
partecipante solleva il CEA- CAI ARCORE Sottosezione di Vimercate, gli organizzatori e gliaccompagnatori da ogni qualsiasi responsabilità per incidenti e infortuni che dovessero accadergli prima,dur suggerita da motivi tecnici, organizzativi e di sicurezza.
BUON DIVERTIMENTO!!!

Source: http://www.gxg.it/cea/ProgrammiGite/monviso2007.pdf

Gcmeeting010406.signature

WILL COUNTY COMMUNITY HEALTH CENTER GOVERNING COUNCIL MINUTES January 4, 2006 The monthly meeting of the Will County Community Health Center Governing Council held at the Will County Health Department, 1106 Neal Avenue, Joliet, IL was called to order at 6:05 p.m., Ms. Terry Donald-Nixon, Chairperson presiding. ROLL CALL - No Quorum Present MEMBERS PRESENT Terry Donald-Nixo

residenciasprogrado.com.ar

Odontología 2011 1) ¿Cuál, de las siguientes opciones, es una característica de la periodontitis del fumador? d) Respuesta inflamatoria disminuida. 2) De acuerdo a la experiencia realizada por Harold Loe (1965), ¿qué característica tiene la presencia de placa bacteriana supragingival? a) Necesaria pero insuficiente para producir gingivitis marginal crónica. b) Necesaria y su

Copyright © 2010-2014 Sedative Dosing Pdf